Come proteggere le sue articolazioni?

mal di schiena

Dolore articolare

In questo post vedremo cosa significa la cartilagine per noi e come possiamo prendercene cura e portare conforto alle nostre articolazioni attraverso semplici gesti quotidiani. Vedremo anche quali soluzioni esistono quando il dolore è già presente e se la fitoterapia può far parte del nostro arsenale.

Cos'è la cartilagine?

Sarebbe necessario parlare inizialmente delle cartilagini perché nella nostra organizzazione ce ne sono diversi tipi, fibrose, elastiche e ialine (traslucide). È quest'ultimo che ci interessa in questo caso.

La cartilagine articolare ialina è un materiale composto da glucosamina e condroitina. Si trova alla giunzione delle articolazioni e fornisce loro il materiale e la lubrificazione necessari per un funzionamento regolare e senza problemi.

È una materia organica che non ha circolazione e non ha sistema nervoso. È la sua impregnazione da parte dell'osso che fornisce gli elementi necessari alla sua espansione e vitalizzazione.

E sono i tessuti circostanti che, in caso di malfunzionamento, saranno in grado di fornire i segnali dolorosi che vi avviseranno del suo deterioramento.

L'articolazione è anche composta da: ossa come abbiamo appena visto, tendini, legamenti, una capsula e un liquido sinoviale e muscoli per far funzionare il tutto. È questo insieme che ci permette di muoverci liberamente.

Conoscendo la composizione delle nostre articolazioni e soprattutto della nostra cartilagine, possiamo capire meglio come prendercene cura. Diverse strade sono aperte per noi.

Cosa sta degradando la mia cartilagine?

I fattori che aggravano e o scatenano i dolori articolari sono il sovrappeso e la vita sedentaria. Sono la causa della degenerazione della cartilagine e della sua fragilità.

Le cattive abitudini alimentari e posturali completano il quadro.

E qui interviene un fenomeno naturale ma deleterio: più ci facciamo male, meno ci muoviamo. L'esatto contrario di quello che dovremmo fare. Infatti, come vedremo, il movimento è un modo essenziale per limitare il dolore

Vediamo come alleviare le tue articolazioni !

I gesti giusti a qualsiasi età!

Le articolazioni e soprattutto la cartilagine non hanno un sistema nervoso che avverte della sua progressiva degradazione e solo quando è troppo tardi appare il dolore.

È quindi importante prendersi cura di questo meccanismo essenziale all'inizio della vita.

Il semplice fatto di invecchiare è sufficiente per creare un terreno fertile per i dolori articolari. Un'intensa attività professionale o sportiva porta anche a un'usura significativa della cartilagine. Anche se lo sport ha un rapporto beneficio/rischio favorevole.

Ed è a partire dai 35 anni che comincia a deteriorarsi più fortemente. È quindi presto detto che il capitale cartilagineo deve essere conservato. Un proverbio è particolarmente adatto alla cura della cartilagine: "Chi vuole viaggiare lontano, risparmia la sua cavalcatura".

Lo sport

Per mantenerlo è necessario iniziare tonificando i muscoli, perché sì, sono i muscoli il primo baluardo contro la degenerazione delle articolazioni. Gli esercizi di guaina sono particolarmente efficaci e protettivi. In questo contesto, un'attività fisica dolce e regolare sarà il tuo migliore alleato. Scegli una delle seguenti attività: camminata, pilates, yoga, tai chi, nuoto o aquagym. Dipende dai vostri desideri e dalle vostre capacità.

Dovresti riscaldarti bene e mobilizzare le tue articolazioni prima di iniziare il tuo sport preferito. Lo sport permette anche di eliminare le tossine che possono tendere ad accumularsi. Attivando la circolazione del sangue.

Massaggi

Aiutano a rilassare e ad attivare la circolazione intorno alle articolazioni. Oltre ad essere un momento di benessere, favoriscono l'apporto di nutrienti alla cartilagine. Il massaggio indiano "abhyanga" è particolarmente apprezzato.

Una dieta sana e varia

Come sappiamo, il cibo gioca un ruolo importante nella nostra salute e le nostre articolazioni non fanno eccezione a questa regola.

Mangiare troppi grassi o troppi zuccheri porta al sovrappeso, che è un nemico delle articolazioni, le quali subiranno un impatto maggiore, soprattutto quando si cammina. È stato dimostrato che l'eccesso di peso aggrava l'osteoartrite quando è presente. Ma favorisce anche le infiammazioni che generano malesseri articolari. Il bere può anche avere un impatto sulla qualità delle articolazioni, ed è per questo che l'idratazione dell'acqua deve essere sufficiente. L'alcol ha un effetto deleterio e promuove anche l'infiammazione.

Quali alimenti dovrei mangiare per proteggermi?

Mangiare verdure crude che contengono vitamine non denaturate e molta acqua è la prima cosa da considerare. Più in generale, una dieta composta da verdure, olio vegetale e alimenti anti-infiammatori.

I frutti con molta vitamina C sono da privilegiare sapendo che questa vitamina migliora la risposta del corpo all'infiammazione e promuove la produzione di collagene che compone parte delle vostre articolazioni. È un potente antiossidante come i polifenoli che si trovano nelle mele, nelle bacche e negli agrumi.

Il pesce grasso vi fornirà la vitamina D necessaria per la corretta assimilazione del calcio nelle ossa che circondano la cartilagine. Quindi prendete il vostro salmone, aringhe, sardine,...

Infine, la curcuma è menzionata per la buona salute in generale, poiché si crede che abbia molte virtù che la fanno sembrare una spezia miracolosa. La sua azione antinfiammatoria è ben documentata e gli conferisce un effetto calmante sui sintomi.

D'altra parte, si dovrebbero evitare i seguenti alimenti:

  • lavorato, con grassi saturi
  • raffinato, fatto di farina bianca
  • alto contenuto di zucchero rapido
  • il vino e l'alcol in generale che favorisce l'irritazione dei tessuti

Il digiuno per i dolori articolari non è raccomandato. Può stressare il corpo e creare un terreno fertile per una degradazione ancora più rapida.

Quando non puoi o non hai tempo per preparare le verdure, ci sono integratori alimentari che ti porteranno benefici per combattere il dolore alle articolazioni e l'osteoartrite. Olmaria, salice bianco, curcuma o Harpagophytum, quest'ultimo se combinato con glucosamina e condroitina come nel nostro Senso della cartilaginerigenera la cartilagine. Almeno il Dr. WITTRANT, ricercatore dell'INRAE, attribuisce loro la limitazione della degradazione dei materiali che costituiscono la cartilagine e la fluidificazione del liquido sinoviale.

Un'abitudine che può sembrare estranea al cibo è l'attenzione che si presta alla propria igiene orale. Gli studi americani mostrano la capacità dei batteri della bocca di migrare nel liquido sinoviale e creare focolai che attaccano l'articolazione e i suoi vari componenti.

Esercizi di protezione

Le buone abitudini posturali sono essenziali per evitare di danneggiare e proteggere le articolazioni.

Non sovraccaricare e distribuire bene i carichi. Adottate delle posture che non sollecitino eccessivamente il vostro corpo. Stare in piedi o seduto dritto. Non incrociare nemmeno le gambe.

Non dimenticare di riscaldarti e fare stretching prima e dopo l'attività fisica.

Suggeriamo esercizi per rilassare le articolazioni:

Cominciamo con la parte inferiore del corpo e finiamo con quella superiore:

  • Caviglie: su una sedia, sedetevi, mettete la schiena sullo schienale e sollevate la gamba sinistra. Senza muoversi, fai 10 cerchi con il piede. Ripetere con la gamba opposta.
  • Ginocchia: Su una scalinata, inclinare i piedi su un gradino (il tallone non deve poggiare sul gradino). Afferrate la ringhiera e abbassate i talloni nel vuoto, mantenendo la schiena dritta. Ripetere 20 volte.
  • Fianchi: sdraiarsi sulla schiena, piegare le ginocchia e i piedi sul pavimento, portare un ginocchio verso il busto spingendolo indietro con la mano sullo stesso lato. Mantenere la pressione per 5 secondi prima di tornare alla posizione di partenza. Ripetete l'esercizio 10 volte su ogni lato.
  • Spalle: Sollevare le braccia sopra la testa con le mani incrociate con i palmi verso l'alto. Allungatevi verso l'alto e rilassatevi. Poi, con le dita intrecciate dietro la testa, avvicinate le scapole mentre portate i gomiti indietro. Poi invertire il movimento per portare i gomiti più vicini al viso.
  • Collo: Fai una serie di sì-no con la testa, andando delicatamente alla fine del pozzo dell'Aging prendendosi cura del corpo e delle articolazioni.

Soluzioni mediche a vostra disposizione

Antidolorifici

Paracetamolo e farmaci antinfiammatori possono essere usati per alleviare il dolore. Attenzione, alleviano ma non risolvono il problema di fondo. In caso di dolore più intenso, possono essere prescritti anche oppiacei leggeri.

Infiltrazione

Si tratta di iniezioni intra-articolari, dove viene iniettato direttamente un agente antidolorifico (corticoide o un potente antinfiammatorio) o un liquido che sostituisce il liquido sinoviale.

L'intervento

Come ultima risorsa, ci sono interventi di riparazione o sostituzione con l'installazione di una protesi in titanio. Questi possono essere considerati solo se siete in età avanzata, perché non possono essere ripetuti.

Per S'sense vegetal ci posizioniamo prima di queste soluzioni mediche di ultima istanza. Prima che il dolore e il danno siano troppo avanzati. E in questo caso sosteniamo

Medicina a base di erbe

Offriamo una soluzione delicata basata sulla fitoterapia con Harpagophytum e frutti per la vitamina C. Questo integratore alimentare è completato da chodontroïne e glucosamina. Per permettervi di recuperare la mobilità con Senso della cartilagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.